Divagazioni

Divagazioni

I ricordi sfumano nei desideri inespressi di sempre. Gli anni corrono uno dietro l’altro, come se non ci fosse tutto quel tempo a dividerli. Quasi fossero soggetti di uno stesso quadro. A ben guardare, pare che la vita l’abbia bevuta in un bicchiere. Sempre assetata, sempre implacabile. Nessuna di quelle stanze è chiusa a chiave nessun sentiero è vietato alla memoria già malinconica. Certe presenze, poi, mi fanno ancora compagnia, neanche fossero incontri di ieri mattina.

Interviste: a ciascuno il suo metodo

Interviste: a ciascuno il suo metodo

La necessità di intervistare qualcuno non è più una prerogativa giornalistica. Lo sanno bene gli addetti alla comunicazione di aziende, di enti ed associazioni. E lo sanno anche i web writers, i copywriters e tutti i professionisti del web. Ma chiunque sia l’intervistatore, il problema resta lo stesso: come procedere con l’intervista? Per rispondere, prendo spunto da un articolo di Mallary Jean Tenore, pubblicato su Poynter:  la chiave è individuare la strada più consona a raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati. Disponiamo, infatti, di una consistente varietà di mezzi. Non dovremo…

Quel che basta

Quel che basta

Basta un poco di pioggia a spezzare l’estate ad assopire le voci il baccano dalla strada. Basta un poco di pioggia a spargere il silenzio a rinvigorire l’anima. Questo pomeriggio senza tempo è un rifugio nel susseguirsi costante dei giorni frenetici, qualche volta noiosi. Se tutto tace riesco meglio a sentire la Voce e sono felice. Agogno il mare, un deserto di sabbia e di desideri. Gesti mai più rifratti, ma distesi e consapevoli. Non c’è nessuno con me in questa landa desolata, in questa condizione mentale intima, e vago…

Questione di spazi

Questione di spazi

Spazio bianco L’estate negli Ottanta non era così rovente. Le vacanze erano esodi di impiegati in corsa verso un morso di libertà e un refolo di brezza marina, senza sveglie, senza cartellini da marcare e cucine da sgrassare. I sogni, ammaccati dal trantran lungo un anno, riacquistavano spessore, rinvigorivano la mente ed il corpo ammorbati. La Renault 14 di mio padre era carica quanto bastava. Tre bagagli, un sacchetto per i secchielli, la maschera e le pinne per giocare a fare qualche immersione. Occupavamo solo il cofano. Non come le…

The Help

The Help

Giorni fa ho visto “The Help”, il film di Tate Taylor, ambientato negli anni Sessanta in Mississipi e che denuncia le condizioni impietose in cui erano costrette a lavorare le donne di colore.   In uno scenario per niente confortante e di chiaro stampo razzista, si fa strada una ragazza di 24 anni.  Ribelle e intelligente, ha un’unica grande passione: la scrittura. Le spinte verso la narrazione ed il racconto la conducono dritta dritta al j’accuse contro amiche e conoscenti, che in faccia a qualsiasi logica, maltrattano le loro cameriere. “Le negre” le…