Quello che la mente non considera

Quello che la mente non considera

Le sere vicine al mare, felici di scappare dai soliti fine settimana, dalla gente. Dai ragazzi e dalle ragazze in fila per ballare tutta la notte con una cuffia fluorescente nelle orecchie, eccitati da fiumi di alcol: sorridere, mettersi in posa, schivando a malapena fossi neri, vuoti emotivi. Noi no, almeno non insieme. Se stiamo insieme. C’è chi cerca la folla, i capannelli fuori ai disco bar, le piazze gremite. La nostra folla siamo noi, la fantasia, le storie. Odiare la solitudine è il motto di tutti. Ma la solitudine…