Da Anna dai capelli rossi a Ransie: dimmi che cartone guardavi e ti dirò chi sei

Da Anna dai capelli rossi a Ransie: dimmi che cartone guardavi e ti dirò chi sei

La premessa è che questo blog diventa ogni giorno più generalista. Di libri, di fotografia, cinema e tutte le cose belle che fanno bene alla mente e al cuore scrivo con una certa regolarità su Gli Stati Generali (qui). Perciò, amici, non odiatemi se anziché scrivere la recensione dell’ultimo libro letto (sto leggendo Sunset Park di Auster, e voi?), discetterò di cartoni animati, quelli dell’era predigitale e che noi ex bambini degli anni Ottanta conosciamo bene, perché ci hanno fulminato il cervello. Il post trova un precedente nella discussione per…

Esistenziale veramente

Esistenziale veramente

Sul finire dell’estate scorsa mi trovavo a Milano per lavoro. Alloggiavo a Monza e mi spostavo in treno, coprendo le distanze in meno di un quarto d’ora. Gli amici mi scrivevano messaggi su WhatApp ricordandomi che Monza-Milano è un percorso esistenziale, almeno stando a quanto cantavano i Bluvertigo in Zero. Morgan e compagni si riferivano al fatto che il pendolarismo titilla desideri e ghiribizzi: anche un percorso tanto breve può essere carico di attese. Il che si verifica pure se il viaggio non ha niente a che spartire con Monza…