Acciaieria, poesia di Marco Melillo

farfalle
PrintFriendly and PDF

Le farfalle vengono a morire
presso un fuoco
e sulla terra stanca
una leggiadra corsa come una spirale
nella fine vanno via
sul nascere della tempesta,
le farfalle corrono a morire
hanno le mani gli occhi
pieni di carbone 

anche nel cuore
fuoco nato col respiro
col vagito dell’ultimo nato
condannato ad inciamparci dentro
tra l’ossigeno e l’ignoto
una spirale
porta sempre il conto.
Ma che cosa non si sa delle farfalle
o anche degli uomini
se non si regge il fiato
se la porta resta chiusa nel tramonto
nella notte
e il nuovo giorno sa di nuvole
di sole avvelenato
cosa non si sa delle farfalle?
Sappiamo che muoiono
che vengono a morire
per la chimica che fa di sé il disgusto
per la loro sete atavica
per non sentire fame.
(Marco Melillo, autore di “Luce”, Opposto.net editore)
Be Sociable, Share!

    Related posts

    Leave a Comment