Amare è l’eterna innocenza

Amare è l’eterna innocenza
PrintFriendly and PDF

Certe volte, quando la realtà (fatti, emozioni, sentimenti, sensazioni) sfugge e le parole non bastano, sfoglio le poesie immortali. Sfoglio le poesie che fanno vibrare l’anima, come una canzone. Eccone una di Pessoa: Il mio sguardo è nitido come un girasole. Ho l’abitudine di camminare per le strade guardando a destra e a sinistra e talvolta guardando dietro di me… E ciò che vedo a ogni momento è ciò che non avevo mai visto prima, e so accorgermene molto bene. So avere lo stupore essenziale che avrebbe un bambino se,…

Le parole sono importanti – Riscrivere un’etichetta

Le parole sono importanti – Riscrivere un’etichetta
PrintFriendly and PDF

Ero a tavola e sorseggiavo la Falanghina. Ho preso la bottiglia senza pensare, mi sono soffermata sull’etichetta. Non mi convinceva la forma e l’ho riscritta. Consideratelo un esercizio, per me è stato questo. Ps: l’azienda ha apprezzato. Falanghina Beneventano Indicazione geografica protetta La Falanghina, pregiato vitigno autoctono del beneventano, viene raccolta nel mese di settembre e da origine a questo vino dal colore paglierino più o meno intenso, con profumi fruttati e floreali. Il sapore è asciutto, armonico, fresco. Da abbinare a primi piatti di pesce, pasta e carni bianche, grigliate…

L’analfabeta: citazioni

L’analfabeta: citazioni
PrintFriendly and PDF

Leggo.  È come una malattia. Leggo tutto ciò che mi capita sottomano, sotto gli occhi: giornali, libri di testo, manifesti, pezzi di carta trovati per strada, ricette da cucina, libri per bambini. Tutto ciò che è a caratteri di stampa. Prima di tutto, naturalmente, bisogna scrivere. Dopo di che bisogna continuare a scrivere. Anche quando non interessa a nessuno. Anche quando si ha l’impressione che non interesserà mai a nessuno. Agota Kristof, L’Analfabeta

Qualche buona massima per vivere meglio

Qualche buona massima per vivere meglio
PrintFriendly and PDF

Ciascuno di noi è artefice del suo destino, spetta a noi crearci le cause della felicità. È in gioco la nostra responsabilità e quella di nessun altro. XIV Dalai Lama   La felicità è il risultato di una maturazione interiore. Dipende da noi solo a prezzo di un paziente lavoro, che si persegue giorno dopo giorno. La felicità si costruisce, processo che richiede tempo e fatica. A lungo termine, felicità e infelicità sono quindi un modo di essere o un’arte di vivere. Matthieu Ricard   Se sapessimo che siamo destinati…

Edizioni Il Foglio letterario e la rivista dell’estate

Edizioni Il Foglio letterario e la rivista dell’estate
PrintFriendly and PDF

Gordiano Lupi, direttore di Edizioni Il Foglio letterario, saggista e traduttore per La Stampa della cubana Yoani Sánchez, ha pubblicato sulla rivista letteraria della sua casa editrice il mio racconto “Quella volta che ti ho incontrata in libreria”. Inutile dire che sono contenta. Spero che quella storia possa far sorridere qualcuno, là a Piombino. So che la pubblicazione verrà distribuita gratuitamente durante alcune fiere. Gordiano Lupi, comunque, l’ha diffusa anche on line. Ci sono tanti spunti interessanti, anche tra i fumetti. Ecco il link al pdf della rivista. Buona lettura!…

Da Sera sul fiume di Silvio D’Arzo

Da Sera sul fiume di Silvio D’Arzo
PrintFriendly and PDF

Emma lo seguiva intenta sulla riva, scostando leggermente le fronde dei salici dal viso come farfalle, con una curiosità vigile, quasi religiosa. A volte, nel silenzio, quando si soffermava un poco ad aspettare, e udiva soltanto l’acqua scivolarle ai piedi, si sentiva quasi pianta anche lei. Adesso non pensava più nemmeno a Ladi, che oggi l’aveva pregata di leggergli qualcosa, nemmeno al fidanzato che doveva pur esistere in una delle tante città. Ma c’erano ancora città oltre le fronde dei salici, oltre l’argine e il ponte? Le onde sostenevano la…

Mantra di Marco Melillo

Mantra di Marco Melillo
PrintFriendly and PDF

Se tu vieni avvolta in una piccola viola soffia il vento e volo anch’io, piccola cosa. Vorrei veleggiare fino a te fiato di polvere e di polline arrestarmi sulla soglia del colore, vagheremmo per l’estate un po’ oscillando e in pieno gioco la deriva del silenzio avrebbe i tuoi colori accesi. Dall’ombra che sono scopriresti come l’aria dopo un temporale estivo il tuo profumo, mentre cade sullo specchio goccia a goccia con l’umore che scandisci il nome antico che risuona docilmente come tra i colori il vento. Potete ritrovare Marco…

Citando Katherine Mansfield

Citando Katherine Mansfield
PrintFriendly and PDF

Nonostante i suoi trent’anni Bertha Young aveva ancora momenti come quello in cui le veniva voglia di correre invece di camminare, di salire e scendere dal marciapiede a passo di danza, di giocare col cerchio, di lanciare per aria qualcosa e poi riprenderla, o di restare ferma e ridere di nulla-proprio di nulla. Cosa ci puoi fare se hai trent’anni e, svoltando l’angolo della strada, vieni sopraffatto, all’improvviso, da un senso di felicità-di assoluta felicità!-come se d’un tratto avessi inghiottito un pezzo luminoso di quel tardo sole pomeridiano e ti…

Due poesie di Forough Farrokhzad

Due poesie di Forough Farrokhzad
PrintFriendly and PDF

La Coppia Notte giunge dopo notte, Oscurità dopo oscurità, Occhi, Mani, Respiri e ancora respiri, L’eco dell’acqua Che cade, goccia a goccia, dal rubinetto. Due punti rossi Di due sigarette accese, Il tic-tac dell’orologio, Due cuori, Due solitudini. Roma, 26 marzo 2007 (traduzione dal persiano di Daniela Zini) Venerdì Venerdì silenti, Venerdì deserti, Venerdì mesti, simili a vicoli angusti, Venerdì di lenti, morbosi pensieri, Venerdì di lunghi, sornioni sbadigli, Venerdì senza prospettive, Venerdì di rese. Case vuote, Case tetre, Case di porte all’irruenza della gioventù sprangate, Case senza luce, visione…

Marina Cvetaeva – 1918

Marina Cvetaeva – 1918
PrintFriendly and PDF

La spensieratezza è un caro peccato, caro compagno di strada e nemico mio caro! Tu negli occhi m’hai spruzzato il riso e la mazurca mi hai spruzzato nelle vene. Poiché mi hai insegnato a non serbare l’anello, con chiunque la vita mi sposasse. A cominciare alla ventura-dalla fine, e a finire-ancor prima di cominciare. A essere come un stelo, ed essere come l’acciaio. Nella vita, in cui così poco possiamo, a curare la tristezza con la cioccolata e a ridere in faccia ai passanti.