Colpi di testa e colpi di pancia

cover-venuto-al-mondo
PrintFriendly and PDF

La testa. Io sono schiava della testa. Mi innamoro con la testa. Sposo le idee, le storie, la scrittura e ovviamente i libri. Penso sia questo il motivo che mi ha allontanata per anni dagli scaffali con i romanzi consigliati, dai titoloni blasonati e dal circuito commerciale in generale. Mi allontanava, eppure ora ci sono finita dentro alla grande. Ho seguito un consiglio, ho gettato uno sguardo furtivo alle pagine di “Venuto al mondo” della Mazzantini ed ecco che la storia, la scrittura sensuale dell’autrice mi hanno rubato il sonno. Ho cominciato a dubitare di anni di letture dimenticate, di giorni di poesia. Poi ho capito: in genere i libri titillano il mio intelletto. Mi colpiscono per lucidità, ironia, passaggi, musicalità, spesso al di là della storia. Ora è esattamente il contrario: è la storia di Gemma che mi ha afferrata e trascinata tra le pagine, sbattendomi in faccia pensieri anche miei. Mi è capitato solo con Tondelli e le sue “Camere separate”. Anche in quel caso ho avuto la sensazione che si parlasse di me e di quello che  cerco di comprendere scrivendo. Certi colpi sono la meraviglia della lettura. Volevo solo dirvelo.

Be Sociable, Share!

    Related posts

    Leave a Comment