Un anno di libri: cronaca emotiva di belle letture

Un anno di libri: cronaca emotiva di belle letture

È dicembre, ultimo mese del 2015. Che anno è stato dal punto di vista delle letture? Posso  dire senz’altro che: ho recensito meno libri mi sono domandata se sia normale che scrittori affermati facciano i critici letterari dalle colonne dei principali quotidiani italiani ho acquistato molti libri (romanzi e racconti) sulle bancarelle dei librai ho acquistato alcuni libri on line ho acquistato saggi sulla scrittura, il blogging, lo storytelling in formato e-book librerie come il Libraccio e la Coop a Bologna continuano ad esercitare su di me il loro fascino, anche…

Trent’anni in otto libri

Trent’anni in otto libri

Sul blog di Veronica Tomassini traccio una tracklist libraria dei miei anni, a zonzo tra ricordi e suggestioni. Esistono svariati criteri per raccontare un libro. Da anni mi diverto a scrivere consigli di lettura, mi concentro sui punti di forza di un testo, sull’opportunità di buttarcisi dentro. Adesso, in questo post, imbocco un’altra direzione, personale: associo alcuni momenti dei miei trent’anni alla storia che leggevo nel frattempo. Una specie di tracklist libraria. I titoli che ho tirato fuori dal cassettone non sono tutti altisonanti, precipui per la formazione. È una…

Hemingway e la festa mobile

Hemingway e la festa mobile

Hemingway è stato un grande scrittore (e vorace lettore). Grande nel senso di unico, inimitabile, anche se alcuni hanno provato ad emularlo. Unico perché viveva la scrittura come una disciplina e una missione insieme. Un’attività tagliata sulla vita stessa, a mo’ di abito, e da cui ogni tanto sentiva il bisogno di scappare per non pensare troppo alle storie che aveva in mente e che stavano nascendo tra i fogli confusi di un tavolo di un bar di Parigi. Là, nella ville lumière, negli anni Venti si è fatto le…