La signorina M. e i nativi digitali

La signorina M. e i nativi digitali

“Temo che certi bambini domani avranno l’aria da pesci lessi” profetizza spocchiosa la signorina M. dal nostro tavolo al ristorante. Io sbarro gli occhi. Ci risiamo. Ecco che la signorina M. sta per spararne un’altra delle sue. Adagio la forchetta sul bordo del piatto.  “Di’, Cassandra dei miei stivali, cosa c’è questa volta?” Come se non l’avessi punzecchiata mi fa: “ Guarda là, la famiglia seduta a quel tavolo”. “Beh?” la interrogo “Non vedi che il bambino nel passeggino sorride inebetito davanti al video dei Teletubbies sul tablet dei genitori?”…