La signorina M. e la grande fuga

La signorina M. e la grande fuga

Sono da poco trascorse le diciannove quando squilla il telefono. Adagio lo straccio sul lavello, mi asciugo le mani e rispondo: -Pronto? -Ciao, tesoro. Buon Natale! La voce inconfondibile della signorina M. echeggia lontana Km. Telefona da Parigi. È partita il giorno della vigilia di Natale con un gruppo di amiche e resterà là tre giorni. -Ah, quindi quest’anno hai disdegnato la famiglia-celio io. Non l’avessi mai detto. Le porgo il la per tessere le lodi dei pranzi degli anni passati in famiglia. -Tesoro, detto tra noi, la sola idea…

Driving home for Christmas

Driving home for Christmas

Ha appena smesso di nevicare. I bioccoli imbiancano le fronde intonse degli alberi, i cigli dei marciapiedi, i parabrezza delle auto. Parcheggi la Panda. Ti indaghi nello specchietto. Le guance sono rosse dal freddo. Aliti sulle mani, le sfreghi. Hai dimenticato i guanti, Nel cofano semiaperto giace l’albero di Natale, finto. Scendi dall’auto e lo tiri fuori. Non hai la minima idea di come farai a trascinarlo fino al terzo piano, ma sai che ce la farai e questo ti conforta. Afferri l’albero e lo abbracci. Lo sollevi tipo un…