In secrecy

In secrecy

La pioggia picchia sulle finestre, mentre, una ad una, le gocce si dissolvono contigue. La bella stagione non mollava la presa e ora che è andata, ti assale un senso di nostalgia profonda per i giorni di mare, quando i pensieri non avevano né ombra né peso. Controlli l’orologio. Tra circa dieci minuti la torta di carote sarà cotta a puntino. Tiri fuori le candele profumate alla vaniglia e ne accendi una. L’essenza invade gli spazi e ti fa compagnia. Eduardo è via con i ragazzi. “Sai che ho pensato?…