Liza: la recensione

Liza: la recensione

Scrivere è anche desiderio, ma di che precisamente? Di comunicare, di essere, o solo di apparire? E poi è gelosia, voyeurismo, sdoppiamento. Di questo e di altri garbugli esistenziali, enfatizzati per un’urgenza espressiva, parla “Liza”, il racconto lungo (Epika editore) di Margi De Filpo, caporedattrice del blog letterario Unonove e scrittrice da un pezzo. La narrazione procede per fasi: dapprima il lettore ha la sensazione di raccogliere le frustrazioni di un’aspirante scrittrice ossessionata da Liza, l’antagonista autrice di successo che non tace le turbolenze della sua vita privata, anzi. Di fronte alla sua popolarità, la protagonista, voce narrante, soffre, anche se non riesce a staccare gli occhi…