La forma di un ricordo su Piazzaemazza (blog di edizioni Nottetempo)

La forma di un ricordo su Piazzaemazza (blog di edizioni Nottetempo)

Stamattina, contro il freddo, ho indossato il maglione viola che mi hai regalato una sera dell’anno scorso. Quello un po’ largo, tipo mantella. «È per quando andremo sulla neve» dicesti. Da lì a sei giorni saremmo partiti per Chamonix e ti preoccupava che non avessi ancora infilato in borsa un capo adeguato. Guidasti verso casa mia dall’ufficio. Volevi farmi una sorpresa. Corresti su per le scale, affannato, con il nodo della cravatta allentato e l’orlo della camicia celeste fuori dai pantaloni. Io ero in pigiama, senza trucco. Dopo una giornata…

Marcel, il batterista filosofo su Unonove

Marcel, il batterista filosofo su Unonove

Sul far dell’autunno Marcel mi portava vicino al mare. Si accendeva una Marlboro e parlava di Nietzsche. «La voce della bellezza parla a voce bassa» diceva tra un tiro e l’altro di sigaretta. Discettava dell’importanza di salvaguardare la natura, i bei posti. Io lo ascoltavo con la bocca semiaperta e il naso umido per il primo raffreddore. Contemplava il cielo puntellato di stelle e lasciava andare gli occhi tra i riflessi della luna, testimone, come noi, dell’ultimo respiro dell’estate. A Marcel piaceva il mare nelle stagioni di passaggio, quando la…

Marco e Seba

Marco e Seba

A Marco e Seba raccontavo tutto: come stavo, che studiavo, che libro stavo leggendo o quale film mi sarebbe piaciuto vedere. Solo di Andrea non dicevo nulla. Preferivo risparmiare loro particolari che avrebbero trovato stucchevoli. Credevano che me la spassassi, anche se io di ragazze che se la spassavano ne conoscevo pochine. Più che altro si lambiccavano il cervello con i soliti chissà se mi pensa, mi pare mi abbia guardata e così via. Per i maschi era diverso. Le ragazze entravano e uscivano dalle loro stanze immaginarie. Con qualcuna…

Ilaria (reprise)

Ilaria (reprise)

Anni fa ero pazza di Marco, ma lui si è innamorato di Ada. Ho capito che con Marco non avevo speranze quando gli ho presentato Ada alla festa di Giovanna. «Marco, questa è mia cugina Ada» gli ho fatto. Lei gli ha porto la mano, l’ha guardato dritto negli occhi e gli ha sorriso, biascicando un «piacere». «Piacere mio» ha detto lui, fissandola a sua volta. Io stavo in mezzo e mi sono intristita. Lui aveva già negli occhi la linea dolce del viso di lei e nella testa l’eco…

Les mots à la bouche

Les mots à la bouche

Due punti rossi Di due sigarette accese, Il tic-tac dell’orologio, Due cuori, Due solitudini. (Forough Farrokhzad) Che ci facciamo distanti nell’anticamera della notte incipiente? Fuori quasi tutto tace. Ogni tanto passa un auto, o s’ode il rombo di un motorino. È finita un’altra giornata, è finita un’altra stagione. Il cielo smunto di quest’Ottobre è la coda sfilacciata di giorni ridenti, di giorni pieni di eventualità. Siamo di nuovo nell’ordinario, in mezzo a strade dismesse, a un passo da possibili voragini. Ci muoviamo come frecce scoccate dallo stesso arco e viaggiamo…

Il mare di sera no

Il mare di sera no

«Mamma, vorrei fare due passi sulla spiaggia». Un bambino di sì e no tre, quattro al massimo, anni lo chiede alla madre mentre lei chiacchiera col marito. La coppia non dà ascolto alla richiesta del piccolo che ripete «mi piacerebbe fare una passeggiata sulla spiaggia».  Parla bene l’italiano e scandisce con calma le sillabe questo cucciolo che ha davanti una distesa nera di sabbia, là oltre il marciapiede con le panchine sgangherate e la ringhiera. Chissà forse sente anche il mare lambire la riva, nonostante il rombo del motore dei…

L’e-book della signorina M.

L’e-book della signorina M.

Un anno con la signorina M. Si chiama così la raccolta degli episodi che hanno avuto come protagonista questa ragazza blasé ma tanto di cuore. Chi segue questo blog sa che la maggior parte delle puntate sono state pubblicate on line da Caffè News. Ora proprio Caffè News li ripropone in formato e-book, con la prefazione di Francesca Marone. Ecco cosa scrive Francesca nella prefazione.  “Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”  . I.Calvino   Leggerezza e rapidità,…

C’è vita su Marte: il mio invito sul portale

C’è vita su Marte: il mio invito sul portale

Cari e care, se passate da questo blog in questa calda estate, vorrei invitarvi a seguirmi su C’è vita su Marte . Si tratta di un portale culturale. Più nello specifico? Eccovi accontentati: C’è vita su Marte è un progetto culturale che ci auguriamo cresca al ritmo sincopato delle nostre idee. Quello che ci siamo proposti, è creare un open space virtuale sul modo di intendere la vita attraverso le molteplici declinazioni dell’arte. In questo spazio web troverete consigli di lettura, recensioni teatrali, segnalazioni musicali e di film da non perdere, editoriali politici, articoli di costume…

In secrecy

In secrecy

La pioggia picchia sulle finestre, mentre, una ad una, le gocce si dissolvono contigue. La bella stagione non mollava la presa e ora che è andata, ti assale un senso di nostalgia profonda per i giorni di mare, quando i pensieri non avevano né ombra né peso. Controlli l’orologio. Tra circa dieci minuti la torta di carote sarà cotta a puntino. Tiri fuori le candele profumate alla vaniglia e ne accendi una. L’essenza invade gli spazi e ti fa compagnia. Eduardo è via con i ragazzi. “Sai che ho pensato?…