Ilaria – Parte II

Ilaria – Parte II

Ada aveva ragione: restare a casa sarebbe stata tutta vita sprecata. Il sole tiepido mette di buon umore. In giro, tranne pochi avventori, non c’è nessuno. Usano tutti rimanere a casa nei giorni festivi, e le vie, vuote e dismesse, accrescono la distanza tra me e il resto intorno. «A Bologna a quest’ora la piazza prende a riempirsi di gente. Le libreria organizzano sempre eventi e i baristi nei caffè sono implacabili. Tutto un altro mondo! Eppure sapessi quante volte mi è mancato il mare» osserva Ada. Io annuisco ma…