Stoner di John Williams: il capolavoro che non mi aspettavo

Stoner di John Williams: il capolavoro che non mi aspettavo

Dicevano che Stoner di John Williams è un capolavoro. Io ero scettica, eppure mi sono lasciata tentare e ho comprato il romanzo. Confermo: è un capolavoro.  Non uso quasi mai questa parola. Di recente l’ho attaccata a “La tregua” di Mario Benedetti o a “La tigre di carta” di Olivier Rolin. Prima ci sono stati “Il commesso” di Bernard Malamud e “Mandami tanta vita” di Paolo Di Paolo. Per me capolavoro è il libro che ti parla, che ti inchioda e ti chiama. Che offre gesti e parole universali ai…