Sul vizio di leggere, verosimilmente prima degli e-book

Sul vizio di leggere, verosimilmente prima degli e-book

C’è un vizio che mi caratterizza: leggere. Lo sanno tutti: amici, genitori, fidanzato. Leggere è vitale, nel senso che fa parte del mio quotidiano come lavarmi, bere, mangiare. Leggo da che ero bambina, avevo (ed ho) un debole per le storie. Sono sensibile alle parole, certo. E scrivo, anche. Ma scrivere ha a che fare con un’altra dimensione. Lo faccio per comunicare. Invece quando leggo evado, mi distraggo, mi curo.  Ma stiamo parlando del leggere, quindi lascio perdere i motivi per cui scrivo. Lo sapete che sul vizio di leggere…